Avvocata Today

Albero di Largo Giusso, i cittadini scelgono un cedro del Libano

La Coldiretti aveva offerto tre possibilità (in lizza anche citrus e ulivo) per rimediare a quanto fatto dai vandali all'albero che caratterizzava la piazza. Pecoraro Scanio: "Contento della partecipazione civica"

Dopo il doppio raid vandalico che aveva costretto all'abbattimento del cedro del Libano piantato pochi anni fa, i cittadini sono stati chiamati a scegliere quale tra tre alberi piantare ex novo in Largo Giusso.

Offerti dalla Coldiretti alla fondazione Campagna Amica su richiesta del coordinatore del comitato scientifico Alfonso Pecoraro Scanio, era possibile scegliere tra citrus, ulivo e cedro del Libano. Ha vinto quest'ultimo, nel nome della continuità con l'albero precedente.

"Sono contento della partecipazione civica alla scelta ed in particolare dei bambini - ha dichiarato proprio Pecoraro Scanio - Credo sia importante che si sia deciso di piantate nuovamente un cedro del Libano. Occorre lavorare per una rinascita di tutta la zona del decumano del mare. E posso assicurare che la fondazione Campagna Amica e la Coldiretti saranno vicine ai cittadini".

Il consigliere municipale Pino De Stasio e Fabrizio Caliendo dell'associazione Arteteka avevano sollecitato un intervento per rispondere al vandalismo che aveva distrutto l'albero esistente
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cultura

      Maggio dei Monumenti 2017, si parte: oltre un mese di eventi dedicati a Totò

    • Cronaca

      Duro colpo al clan dopo la denuncia di un giovane immigrato: 10 arresti

    • Cronaca

      Paura a Melito, 43enne ricoverata per meningite

    • Cronaca

      Alitalia, ministro De Vincenti: "No nazionalizzazione, soluzione è il mercato"

    I più letti della settimana

    • Notte violenta a piazza Garibaldi: rissa tra extracomunitari

    • Circolazione piazza Garibaldi, dal 27 aprile cambia tutto: i dettagli

      Torna su
      NapoliToday è in caricamento