AvvocataToday

Voragini piazza San Carlo, gli abitanti: "Noi l'avevamo detto"

Una tragedia annunciata. Si fanno sentire i cittadini Quartieri spagnoli colpiti dall'apertura di tre voragini la notte tra il 22 e il 23 settembre: "Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato"

Il centro storico crolla durante la notte, si riapre la “questione Manutenzione” nei Quartieri Spagnoli. Cinque le palazzine evacuate, il pavimento della chiesa seicentesca è sprofondato del tutto, le famiglie che vivono adiacenti al disastro temono il peggio, vivendo in palazzi antichissimi non sottoposti a controlli da decenni.

  Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato  
Le persone sfollate sono state 200, tra queste 120 hanno chiesto aiuto al Comune e verranno ospitate nell’istituto dei Vincenziani, così come stabilito dal Sindaco Iervolino.

Ma la  rabbia tra i cittadini è tanta, inizia a farsi avanti chi pare avesse dato l’allarme da giorni a causa di rumori non identificati “Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato, da giorni sentivamo in casa strani rumori e quando si sono aperte le voragini il rumore era lo stesso ma molto più forte” e anche dal quartiere Avvocata i cittadini denunciano di aver chiesto assistenza a inizio settembre per le voragini, ma nessuno si è degnato di recarsi sul luogo.

Le foto


p1010530 voragini1


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Controlli alla tiroide, cuore, polmoni, fertilità e ginecologici: dove farli gratis a Napoli

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 6 dicembre (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento