AvvocataToday

Rissa degenera in sparatoria: ferita una donna, un arresto

Un'anziana donna è rimasta ferita di striscio da un proiettile nel corso di una rissa degenerata in sparatoria nella zona della Stazione Centrale. Ieri è stato fermato Gennaro Tarascio che è indiziato di lesioni aggravate e porto abusivo d'arma

Una rissa degenera in una sparatoria e a farne le spese è un'anziana che rimane colpita da un proiettile, fortunatamente di striscio.

È successo sabato pomeriggio al civico 75 di via Capasso, nella zona della Stazione Centrale. La donna, di 83 anni, incuriosita dal clamore della rissa, si è affacciata alla finestra della propria abitazione ed è stata raggiunta da un proiettile che l' ha ferita di striscio ad una tempia. La donna è stata trasferita all'ospedale "Loreto Mare" e medicata.

Sul luogo della rissa, all'angolo tra il corso Arnaldo Lucci e via Capasso, sono affluite alcune volanti della polizia che stanno raccogliendo elementi sui partecipanti alla rissa.

Ieri, per il ferimento della donna, i carabinieri hanno fermato Gennaro Tarascio, di 43 anni.

Tarascio è indiziato di lesioni aggravate e porto abusivo d'arma. Le indagini però proseguono per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto. Finora è stato accertato che sabato pomeriggio sono stati esplosi ben cinque colpi di pistola: uno ha raggiunto l'anziana. La donna al momento è ancora ricoverata all'ospedale "Loreto mare" per una ferita lacero contusa alla tempia. Le sue condizioni, fortunatamente, non sono gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento