AvvocataToday

Sparatoria a forcella, la polizia ritrova armi e moto usate nell'agguato

Erano in un edificio di Vico Carbonari. Gli agenti hanno sequestrato anche pettorine, berretti ed una placca di riconoscimento della polizia, nelle disponibilità dei malviventi. Indagini in corso

Una Wildey 457 magnum

Novità sulla sparatoria avvenuta a Forcella all'alba di ieri, a causa della quale erano state ritrovate 15 vetture danneggiate. Due pistole e 200 proiettili sono stati sequestrati dalla polizia in un edificio di Vico Carbonari, non lontano da dove è avvenuto l'inseguimento tra alcuni scooter ed una vettura, questa crivellata di colpi.

Gli agenti, oltre ad una Wildey 457 magnum ed una calibro 7.65 della Smith & Wesson (entrambe con 100 colpi l'una), hanno trovato e sequestrato uno scooter ed una motocicletta.

Trovate inoltre sei pettorine e berretti della polizia, un coltello da sub, un portatessere ed una placca di riconoscimento della polizia.

La scientifica accerterà con esami tecnico-balistici se le armi siano quelle utilizzate nel raid della scorsa notte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto in scooter, non ce la fa il noto imprenditore stabiese. "Eri l'amico di tutti"

  • Cronaca

    Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Cronaca

    Torre Annunziata, finanzieri nel centro medico: sequestro di macchinari

  • Cronaca

    Paura a via Toledo: vigili del fuoco sul posto (VIDEO E FOTO)

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

Torna su
NapoliToday è in caricamento