AvvocataToday

Teatro Trianon all'asta, i lavoratori: "Stanno regalando un bene pubblico"

Il teatro di Forcella, inaugurato nel 1911, è di proprietà di una società partecipata da Regione e Provincia. Che per evitare la messa all'asta avrebbero dovuto ricapitalizzare

Il Trianon Viviani

Il Teatro Trianon di Napoli è stato messo all'asta dal Tribunale di Napoli, dopo il pignoramento immobiliare effettuato dai creditori.
Il prezzo base è 4 milioni e 500mila euro: una cifra che si spera possa invitare all'acquisto più di quanto non sia accaduto fino ad oggi. Ieri è infatti stato effettuato dal delegato del Tribunale, l'avvocato Giuseppina Vasaturo, un tentativo di vendita all'incanto, dopo che il 10 luglio era andato deserto il tentativo di vendita senza incanto.

Il Trianon, che occupa primo, secondo e piano seminterrato di un immobile in piazza Calenda a Forcella, è di proprietà di Regione Campania e Provincia di Napoli. I due enti locali non hanno ricapitalizzato entro il 31 marzo la società partecipata ''Trianon Viviani SpA'', titolare della proprietà e della gestione del teatro, così da evitare il pignoramento immobiliare e la conseguente messa all'asta disposta dal Tribunale. Inaugurato l'8 novembre del 1911, sin dal principio ha sempre puntato tutto sulla programmazione musicale, in particolar modo quella della tradizione napoletana

I nove dipendenti del Teatro, da mesi in assemblea permanente, parlano di "situazione drammatica, che comporta l'alienazione gratuita di un bene pubblico a privati, la rottamazione di un'esperienza culturale premiata dal pubblico e dalla critica, la perdita di posti di lavoro per i dipendenti ed un danno per l'indotto”.
”Napoli sta per perdere irreversibilmente il suo teatro dedicato alla musica, e dal consiglio di amministrazione continua ad arrivarci una lunga sequela di trionfalistiche promesse di azioni risolutive, tutte puntualmente smentite impietosamente dalla realtà, nonché un imbarazzato silenzio su chi fosse l'assessorato di riferimento del socio di maggioranza da investire concretamente della situazione'”, dichiarano in una nota i lavoratori del Teatro Trianon.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Torna su
NapoliToday è in caricamento