AvvocataToday

Spaccio, pregiudicata arrestata due volte in sei giorni

Si tratta di una pusher di 32 anni, che secondo la polizia agiva insieme a suo fratello. Aveva con sé 26 dosi di cocaina e 500 euro

Una pusher di 32 anni è stata ieri messa in manette per la seconda volta in sei giorni dalla polizia del Commissariato di San Ferdinando. È accusata di essere responsabile, in concorso con suo fratello, di detenzione e spaccio di cocaina.

La donna è stata sorpresa in Piazza Municipio, nei pressi di un noto ristopub. Lì, in sella ad uno scooter, dialogava con un giovane al quale stava consegnando un involucro. Il comportamento sospetto ha portato degli agenti di polizia ad avvicinarsi ed a fermarla. Era in possesso – nascoste nel reggiseno – di sei dosi già confezionate e di un involucro dal quale se ne sarebbero poi potute ricavare un'altra ventina.

È tata trovata in possesso anche della somma di circa 500 euro, ritenuta provento della sua attività illegale. Già dopo il suo arresto il 17 novembre scorso era stata sottoposta all’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. Verrà giudicata per direttissima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto in scooter, non ce la fa il noto imprenditore stabiese. "Eri l'amico di tutti"

  • Cronaca

    Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Cronaca

    Torre Annunziata, finanzieri nel centro medico: sequestro di macchinari

  • Cronaca

    Paura a via Toledo: vigili del fuoco sul posto (VIDEO E FOTO)

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

Torna su
NapoliToday è in caricamento