AvvocataToday

Spaccio, pregiudicata arrestata due volte in sei giorni

Si tratta di una pusher di 32 anni, che secondo la polizia agiva insieme a suo fratello. Aveva con sé 26 dosi di cocaina e 500 euro

Una pusher di 32 anni è stata ieri messa in manette per la seconda volta in sei giorni dalla polizia del Commissariato di San Ferdinando. È accusata di essere responsabile, in concorso con suo fratello, di detenzione e spaccio di cocaina.

La donna è stata sorpresa in Piazza Municipio, nei pressi di un noto ristopub. Lì, in sella ad uno scooter, dialogava con un giovane al quale stava consegnando un involucro. Il comportamento sospetto ha portato degli agenti di polizia ad avvicinarsi ed a fermarla. Era in possesso – nascoste nel reggiseno – di sei dosi già confezionate e di un involucro dal quale se ne sarebbero poi potute ricavare un'altra ventina.

È tata trovata in possesso anche della somma di circa 500 euro, ritenuta provento della sua attività illegale. Già dopo il suo arresto il 17 novembre scorso era stata sottoposta all’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. Verrà giudicata per direttissima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Cronaca

    Tradito dai preparativi per la festa del figlio: arrestato latitante

  • Cultura

    Primaturismo, per far conoscere l'offerta turistica-culturale della Municipalità I

  • Cronaca

    Trova portafogli con migliaia di sterline in strada, lo restituisce al proprietario grazie a Facebook

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Neve in arrivo in Campania: l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento