AvvocataToday

Picchiano una prostituta su corso Umberto: arrestati in due

In manette un 28enne ed un 19enne dello Sri Lanka. Volevano costringerla ad un rapporto sessuale, la violenza al suo rifiuto. Inseguiti dai carabinieri hanno opposto resistenza inutilmente

Volevano costringere una prostituta ad avere un rapporto sessuale con loro, poi, al rifiuto della donna, avevano cominciato a picchiarla: i carabinieri hanno arrestato un 28enne ed un 19enne dello Sri Lanka residenti a Napoli con le accuse di lesioni personali e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Erano le 2 dell’8 ottobre quando, sul corso Umberto, i due avevano avvicinato e poi iniziato a malmenare la prostituta, una nigeriana 29enne.

Vedendo avvicinarsi una pattuglia dei carabinieri i due cingalesi si erano dati alla fuga, uno su di uno scooter, l’altro a piedi. Dopo un breve inseguimento i militari li hanno raggiunti e bloccati, ma i due fuggitivi hanno opposto resistenza causando ai rappresentanti delle forze dell'ordine contusioni guaribili in tre giorni.

Contusioni multiple per la 29enne, ritenute dai sanitari che l'hanno presa in cura guaribili in due giorni.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Torna su
NapoliToday è in caricamento