AvvocataToday

Picchiano una prostituta su corso Umberto: arrestati in due

In manette un 28enne ed un 19enne dello Sri Lanka. Volevano costringerla ad un rapporto sessuale, la violenza al suo rifiuto. Inseguiti dai carabinieri hanno opposto resistenza inutilmente

Volevano costringere una prostituta ad avere un rapporto sessuale con loro, poi, al rifiuto della donna, avevano cominciato a picchiarla: i carabinieri hanno arrestato un 28enne ed un 19enne dello Sri Lanka residenti a Napoli con le accuse di lesioni personali e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Erano le 2 dell’8 ottobre quando, sul corso Umberto, i due avevano avvicinato e poi iniziato a malmenare la prostituta, una nigeriana 29enne.

Vedendo avvicinarsi una pattuglia dei carabinieri i due cingalesi si erano dati alla fuga, uno su di uno scooter, l’altro a piedi. Dopo un breve inseguimento i militari li hanno raggiunti e bloccati, ma i due fuggitivi hanno opposto resistenza causando ai rappresentanti delle forze dell'ordine contusioni guaribili in tre giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contusioni multiple per la 29enne, ritenute dai sanitari che l'hanno presa in cura guaribili in due giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento