AvvocataToday

Porto di Napoli, 5 mln per bonificare i fondali da residui bellici

Il bando di gara internazionale è stato pubblicato oggi sulla gazzetta ufficiale. In totale, gli interventi programmati per il sistema integrato portuale di Napoli costeranno 58milioni e 600mila euro

Porto di Napoli

I fondali del Porto di Napoli saranno bonificati dagli ordigni bellici rimasti su di essi dalla seconda guerra mondiale: del progetto, dalla spesa di 5 milioni di euro, è stato pubblicato oggi sulla gazzetta ufficiale il bando di gara.

A renderlo noto l'assessore regionale ai Lavori pubblici e Grandi progetti Edoardo Cosenza. "Si tratta del terzo bando che parte – spiega Cosenza – gli altri due riguardano il riassetto dei collegamenti stradali e ferroviari interni e la realizzazione del completamento della rete fognaria".

In totale, gli interventi programmati per il sistema integrato portuale di Napoli costeranno 58milioni e 600mila euro. "L'autorità portuale – ha concluso l'assessore – garantisce che tutte le gare saranno espletate entro la fine dell'anno".

"A breve sarà bandita anche la gara per le indagini di archeologia sottomarina – aggiunge il commissario dell'autorità portuale di Napoli Franco Karrer – In questo modo saranno avviati entrambi gli appalti di servizi che costituiscono parte integrante del Grande progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento