AvvocataToday

Solo a Napoli: cassonetto dell'umido con lucchetto e “messaggio”

Ci è stato segnalato da un lettore su via Witting al Porto: a giudicare dalla "gentile" spiegazione, il lucchetto si è reso necessario perché qualcuno gettava i suoi rifiuti dove non avrebbe dovuto

Il bidone

Un cassonetto dell'umido, di quelli distribuiti per la raccolta differenziata porta a porta. Ma con due particolarità: un lucchetto che lo “blinda”, ed un cartello esplicativo non proprio da manuale del bon ton.

È quanto, lungo via Witting al Porto, rappresenta una di quelle particolarità per cui spesso si sente dire “succede soltanto a Napoli”.

Le ragioni del cassonetto-cassaforte non sono subito evidenti, ma possiamo fare qualche supposizione: forse un negoziante si ritrovava troppo spesso qualcuno della zona a riempirgli il contenitore di rifiuti, oppure al contrario il lucchetto è di un condominio, il cui cassonetto a quanto pare veniva di frequente “preso in prestito”.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento