AvvocataToday

Pesca irregolare, i controlli dei carabinieri

Sei denunce e cinque persone multate: è il bilancio dell'operazione di militari e Asl Napoli 1 nella zona del porto

Pesce

Nelle acque partenopee proseguono i controlli di carabinieri ed Asl Napoli 1 sezione veterinaria. Sei persone sono state denunciate perché pescavano non rispettando le prescrizioni di sicurezza: questi non avevano issato i segnali di navigazione, usavano reti non erano conformi alla legge, ed a bordo avevano estintori e salvagenti non a norma.

Controlli a terra hanno poi permesso di multare cinque persone per violazioni delle leggi a tutela della salute pubblica. Nel dettaglio, due ambulanti vendevano pesce fresco immerso in acque di dubbia provenienza; il titolare di una pescheria esponeva 16 kg di mitili, immersi in acqua di dubbia provenienza, privi di certificato di origine ed esposti agli agenti atmosferici; lo stesso altri due ambulanti.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Torna su
NapoliToday è in caricamento