AvvocataToday

Tragedia al molo Beverello: auto in mare, morti due fratelli

Giampaolo e Vincenzo Vitiello le vittime. Il primo soffriva di crisi depressive, il fratello lo accudiva. La Capitaneria di Porto: "L'incidente verosimilmente riconducibile ad un'azione volontaria"

Tragedia al Molo Beverello. Una macchina è precipitata in mare e al suo interno vi erano due uomini, morti entrambi.

Un cadavere è stato estratto dall'auto e poi adagiato sulla banchina. L'altra persona era stata portata all'ospedale Loreto Mare dove è però arrivata già morta.

Le vittime sono Giampaolo e Vincenzo Vitiello, di 52 e 67 anni: il primo soffriva di crisi depressive e il fratello lo accudiva

"Secondo le prime ricostruzioni e testimonianze, l'incidente pare verosimilmente riconducibile ad un'azione volontaria dei due soggetti e non quindi dovuta ad un caso fortuito".  È quanto si legge in una nota stampa diffusa dalla Capitaneria di Porto.

Immediati i soccorsi. L'auto è finita in mare a poca distanza dall'approdo dal quale partono i traghetti diretti alle isole. All'interno dell'utilitaria, una Seat di colore grigio, un bastone da passeggio. Sul parabrezza una immagine della madonna ed una di padre Pio da Pietrelcina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Venti forti in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Allerta meteo su Napoli, scuole aperte martedì: chiusi i parchi

Torna su
NapoliToday è in caricamento