AvvocataToday

Operatori sociali, la protesta si sposta al Teatro San Carlo

Una cinquantina di persone manifestano all'ingresso dell'edificio contro i tagli nel settore e chiedono un incontro al governatore campano Stefano Caldoro. Ieri l'occupazione del Maschio Angioino

La protesta degli operatori sociali si sposta al Teatro San Carlo dove stasera è in programma l'inaugurazione della stagione lirica con il 'Pergolesi in Olimpiade'.

Una cinquantina di persone sta attuando un sit in nell'ingresso del teatro manifestando contro i tagli nel settore, conseguenza del blocco del piano sociale di zona, e chiedono un incontro al governatore campano Stefano Caldoro. Alcuni di loro, che si erano introdotti nel teatro, sono poi usciti per consentire la visita di una scolaresca.

Solo ieri, la protesta degli assistenti sociali aveva portato all'occupazione del Maschio Angioino. In un'altra zona della città, un migliaio di persone, tra disoccupati e precari, sfilano in corteo da piazza Nazionale in direzione del Centro Direzionale dove sono gli uffici della Regione.

Al Maschio Angioino, infine, la protesta di un centinaio di lavoratori della Gesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Venti forti in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Allerta meteo su Napoli, scuole aperte martedì: chiusi i parchi

Torna su
NapoliToday è in caricamento