AvvocataToday

Stazione Bayard, una targa per celebrare la prima “Napoli Centrale”

Anche il sindaco Luigi de Magistris presente all'inaugurazione. Luigi Petroli, consigliere municipale: “Il primo passo verso una riqualificazione”

Targa celebrativa Bayard

Per la stazione Bayard del corso Garibaldi, primo nodo ferroviario d'Italia, si è registrato ieri un piccolo passo istituzionale verso la riqualificazione: alla presenza del sindaco di Napoli Luigi de Magistris è stata scoperta una targa commemorativa.

Attiva dal 1839 al 1866, si può considerare la prima "Napoli Centrale", al tempo capolinea della ferrovia Napoli-Nocera. La struttura, danneggiata gravemente nel corso della Seconda Guerra Mondiale e poi dal terremoto del 1980, è però adesso ridotta a rudere, rifugio per senzatetto.

“Dopo anni siamo riusciti ad accendere i riflettori sulla prima stazione ferroviaria del Paese – ha sottolineato il consigliere della II Municipalità Luigi Petroli – il primo passo verso un processo di riqualificazione”.

“In questo luogo il 1 ottobre 1839 partì il primo treno della Penisola Italiana, orgoglio della Città di Napoli”, recita il cartello affisso dal comune all'esterno della stazione.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento