AvvocataToday

Rapina tabaccheria, clinicamente morto il rapinatore 17enne

Alle 8 di questa mattina i sanitari dell'ospedale Loreto Mare hanno avviato la procedura di accertamento della morte per il giovane

È clinicamente morto il giovane rapinatore ferito lunedì sera mentre partecipava a una rapina in una tabaccheria di Via Domenico Cirillo.

Alle 8 di stamani, infatti, i sanitari dell'ospedale Loreto Mare hanno avviato la procedura di accertamento della morte per Anthony F., il 17enne rimasto ferito in un conflitto.

Nell'esercizio commerciale si trovava un poliziotto libero dal servizio che è intervenuto sparando durante l'irruzione. Il pm dovrà ora valutare se si sia trattato di legittima difesa o se il poliziotto abbia commesso eventuali eccessi. Ma secondo quanto trapela, la Procura della Repubblica di Napoli non ritiene che ci siano i presupposti perché il poliziotto sia indagato. Dai primi accertamenti emergerebbe che l'uso delle armi sarebbe stato legittimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La morte di Anthony è la terza tragedia per la sua famiglia. Il padre del ragazzo, Antonio, fu ucciso da un carabiniere 11 anni fa, il 5 gennaio del 1999, mentre tentava di rapinare un ufficio postale di Secondigliano. L'uomo aveva fatto irruzione nel locale dopo aver scavato, con alcuni complici, un buco sotto il pavimento. Il fratello maggiore di Anthony, Ciro, fu invece assassinato il 24 aprile del 2009 in via Pietro Lettieri: preferiva mettere a segno furti e rapine da solo e non voleva piegarsi a collaborare con Ettore Bosti, figlio del boss Patrizio; aveva anche lui 17 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento